La Fondazione

Nasce nel 1964 con la donazione della collezione di libri, periodici e documenti appartenuti a Luigi Einaudi per renderli fruibili a studiosi italiani e stranieri.

Luigi Einaudi

Economista, uomo di Stato, governatore della Banca d’Italia e primo presidente eletto della Repubblica, nato a Carrù nel 1874 e morto a Roma nel 1961.

Biblioteca

Oltre 245.000 volumi e 3.789 testate di periodici. Specializzata nelle scienze economiche, storiche e sociali a partire dal XVIII secolo, è finalizzata alla ricerca universitaria e post-universitaria.

Archivio storico

Di “notevole interesse storico”, custodisce le carte appartenute a Luigi Einaudi e altri 16 fondi di storia economica, politica, sociale e culturale del XX secolo, per più di 400.000 documenti.

Borse di studio

In 50 anni di attività sono state assegnate oltre 1.200 borse di studio o contributi di ricerca nel settore delle scienze sociali.

Pubblicazioni

Nelle collane delle pubblicazioni è rispecchiata la qualità della ricerca che è stata promossa: gli «Annali», gli “Studi” e “Scrittori di politica, economia e storia”.

Amici della Fondazione

L’associazione si propone di sostenere la Fondazione, che conserva il patrimonio di Luigi Einaudi e di contribuire al suo apporto alla formazione della classe dirigente del paese.

Testimonianze

Ascolta le parole di chi ha frequentato Palazzo d’Azeglio da studente, borsista o ricercatore: come Edoardo Tortarolo, per l’appunto borsista in Fondazione all’inizio della carriera.

Contatti

Orari di apertura, informazioni pratiche, telefoni, mail, parcheggi, mezzi pubblici e mappe per raggiungere la Fondazione Einaudi, in via Principe Amedeo 34, nel centro di Torino.